Alessandro Giachero PIANO SOLO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALESSANDRO GIACHERO PIANO SOLO

Il piano solo: sviluppo formale e strutturale di un’improvvisazione totale.

 

L’improvvisazione totale come approfondimento del proprio (sub)conscio,  discesa all’interno di esso.

La forma della suite: successione di eventi musicali collegati tra di loro e il loro sviluppo, senza soluzione di continuità, con momenti di transizione, in cui la tensione tende a rimanere alta per un lungo momento temporale.

Suite intesa come spazio ampio, in modo da (ri)cercare  le vibrazioni e le riverberazioni interiori, la respirazione della materia musicale.

Il piano solo inteso come atto, pratica di concentrazione e meditazione in cui è importante il processo in divenire in maniera onesta e profonda, lasciando scorrere e fluire il divenire musicale.

 

 

 

 

 

Last modified on settembre 16, 2014